IMU: PRIMA RATA PROROGATA AL 31 LUGLIO



IMU: PRIMA RATA PROROGATA AL 31 LUGLIO


Si avvisa la cittadinanza che la Legge di Bilancio 2020 ha introdotto importanti novità per i tributi locali. A decorrere dal 1° gennaio 2020 l’Imposta Unica Comunale (IUC) è abolita, ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI). Viene soppressa la TASI e riformata la disciplina dell’IMU (unificazione Imu-Tasi).

A Carrù le tariffe non hanno subito variazioni rispetto agli anni precedenti: nel rispetto di quanto previsto dalla Legge di Bilancio, la quota relativa alla TASI confluisce nella IMU.

Relativamente all’anno 2020, il Consiglio Comunale ha stabilito il differimento del termine del versamento della prima rata della IMU al 31 luglio 2020. Tale differimento è efficace per tutte le categorie catastali, fatta eccezione per la quota riservata allo Stato per gli immobili ad uso produttivo (cat. D) per i quali, ai sensi dell’art. 1 comma 753 della L. 169/2019, resta confermato il termine del 16 giugno. Confermato al 16 dicembre il versamento della seconda rata.