Comune di Carrù - Provincia di Cuneo - Piemonte

mercoledì 15 agosto 2018

Navigazione del sito

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Come fare per » Acquisto della Cittadinanza Italiana

Stampa Stampa

COME FARE PER

Acquisto della Cittadinanza Italiana

Descrizione:

La cittadinanza è la condizione della persona fisica alla quale l'ordinamento giuridico di uno Stato riconosce la pienezza dei diritti civili e politici. La cittadinanza italiana si basa sul principio della discendenza per il quale è italiano il figlio nato da padre italiano e/o da madre italiana. I cittadini stranieri, residenti legalmente in Italia, possono richiedere l'acquisto della cittadinanza nei casi sotto indicati.


Come Fare:

A seconda dei casi, il cittadino straniero deve rivolgere l'istanza presso l'Ufficio dello Stato Civile del Comune e, nel caso dell'acquisto della cittadinanza italiana per matrimonio e per residenza in Italia (artt. 5 e 9 L. 91/1992), si deve recare presso la competente Prefettura di CUNEO. Ecco alcuni esempi di acquisto della cittadinanza italiana: 1. RICONOSCIMENTO A STRANIERO RESIDENTE, DISCENDENTE DA AVO ITALIANO - Il cittadino straniero, residente legalmente in Italia, discendente da avo (padre, madre, nonno, nonna) cittadino italiano, può chiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana. 2. RICONOSCIMENTO DI STRANIERO MAGGIORENNE - Il cittadino straniero maggiorenne, se riconosciuto da cittadino italiano, conserva la propria cittadinanza, ma può dichiarare, entro un anno dal riconoscimento, di scegliere la cittadinanza italiana. 3. ACQUISTO CON MANIFESTAZIONE DI VOLONTA' PER STRANIERO NATO IN ITALIA - Il cittadino straniero nato in Italia e residente, che ha vissuto in Italia legalmente, senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore età, diviene cittadino se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana entro un anno dalla suddetta data. 4. RICONOSCIMENTO PER MATRIMONIO CON CITTADINO ITALIANO - La cittadinanza può essere concessa per matrimonio in presenza dei seguenti requisiti: essere cittadino, straniero o apolide, coniugato con cittadino italiano da almeno 2 anni e legalmente residente in Italia. 5. RICONOSCIMENTO PER RESIDENZA IN ITALIA - - per lo straniero non comunitario che risiede legalmente da almeno 10 anni nel territorio italiano; - per il cittadino di uno Stato membro della Unione Europea che risiede legalmente da almeno 4 anni nel territorio italiano; - per l'apolide e rifugiato politico che risiede legalmente da almeno 5 anni nel territorio italiano; - per lo straniero del quale il padre o la madre o uno degli ascendenti in linea retta di secondo grado sono stati cittadini per nascita o che è nato nel territorio della Repubblica e, in entrambi i casi, vi risiede legalmente da almeno3 anni; - per lo straniero maggiorenne, adottato da cittadino italiano, che risiede legalmente nel territorio italiano da almeno 5 anni successivamente all'adozione; - per lo straniero che ha prestato servizio, anche all'estero, per almeno 5 anni alle dipendenze dello stato italiano.

 


Informazioni specifiche:

NOVITA' DAL 18 MAGGIO 2015:

Dal 18 maggio 2015 avvio della nuova modalità informatica che prevede l’invio on line dell’istanza di cittadinanza.

Cosa deve fare il cittadino: Il richiedente compilerà la domanda, utilizzando le credenziali d’accesso ricevute a seguito di registrazione sul portale dedicato (il cui link è indicato sotto "Portale per domanda cittadinanza"), e la trasmetterà in formato elettronico, insieme ad un documento di riconoscimento, agli atti formati dalle autorità del Paese di origine (atto di nascita e certificato penale) e alla ricevuta del pagamento del contributo di euro 200,00 previsto dalla legge n. 94/2009.

 

La Prefettura, nel caso in cui venga accolta la domanda, provvede alla notifica del decreto di concessione della cittadinanza italiana alla persona interessata. Entro 6 mesi dalla notifica del decreto, l'interessato deve rendere il giuramento per l'acquisto della cittadinanza italiana presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza. La data di acquisto della cittadinanza italiana decorre dal giorno successivo al giuramento prestato.

Per motivi organizzativi e per trasparenza amministrativa, questo Comune ha ritenuto di fissare a priori le date in cui sarà possibile prestare il giuramento, nelle seguenti date: il secondo lunedì dei mesi di marzo, luglio e novembre, facendo presente che tali date potranno subire variazioni, su richiesta e per dettagliate e motivate circostanze.

 Il cittadino interessato, dovrà comunque contattare l'Ufficio competente al fine di concordare la data del giuramento.


Dove Rivolgersi:
Ufficio Servizi Demografici (vedi dettaglio e orario di apertura)

Riferimenti Normativi:

Legge 5 febbraio 1992 N. 91; Regolamento di applicazione del D.P.R. 12 ottobre 1993 N. 572


Tariffe - Costi:
CONTRIBUTO PER ACQUISTO CITTADINANZA EX ART 4 LEGGE 91/82 : 200,00 €
Collegamenti:
- PREFETTURA DI CUNEO
- PORTALE PER DOMANDA CITTADINANZA
- NUOVE MODALITA' RICHESTA DAL 18 MAGGIO 2015
Documenti allegati:
File pdfDOMANDA DI ACQUISTO CITTADINANZA ITALIANA 18ENNI (16,27 KB)

File pdfDISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA PRESTAZIONE DEL GIURAMENTO (90,71 KB)


Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Carrù, Piazza Municipio, 6
12061 Carrù (CN) - Telefono: +39 0173-757711 Fax: +39 0173-757730
C.F. 00335810040 - P.Iva: 00335810040
E-mail: protocollo@comune.carru.cn.it   E-mail certificata: comune.carru.cn@cert.legalmail.it
E-mail D.P.O.: pmazzarella@tiscali.it    Pec D.P.O.: pmazzarella@postecert.it
Ulteriori dati D.P.O.: Mazzarella Dott. Luigi