Comune di Carrù - Provincia di Cuneo - Piemonte

giovedì 19 ottobre 2017

Navigazione del sito

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Come fare per » Matrimonio religioso

Stampa Stampa

COME FARE PER

Matrimonio religioso

Descrizione:
E' quello celebrato davanti al parroco (matrimonio concordatario) oppure davanti ad un ministro di culto (matrimonio acattolico).
Il matrimonio concordatario è il matrimonio religioso che si svolge dinanzi il parroco o un suo delegato.
Il matrimonio acattolico è il matrimonio religioso, che si svolge dinanzi ad un ministro di culto acattolico, il quale, per conseguire gli effetti civili, deve rispettare le formalità procedurali previste dalla Legge n. 1159 del 1929 (esempio culto della Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, della Tavola Valdese e della Chiesa Metodista, della Chiesa Avventista del settimo giorno).
Ha effetti religiosi ed effetti civili, a seguito della sua trascrizione nei registri dello stato civile italiano.


Come Fare:
Chi può richiederlo?

1) I cittadini di fede cattolica o appartenenti ad altro culto, che hanno lo stato libero;
2) I cittadini che non siano legati da vincoli di parentela, affinità o adozione;
3) I cittadini che hanno compiuto 16 anni, con l'autorizzazione del Tribunale dei minorenni;

Cosa fare?
Considerata la pluralità della casistica, si invitano i nubendi a voler contattare preventivamente l'Ufficio dello Stato Civile per informazioni dettagliate.

Documenti da presentare?

1) Documento d'identità valido e codice fiscale;
2) Se non italiani: nulla osta al matrimonio rilasciato dal Consolato o Ambasciata del proprio Stato in Italia completa dei dati anagrafici, debitamente legalizzato presso la Prefettura di Cuneo, ad eccezione per i Paesi aderenti alla Convenzione dell'Aja mentre per i cittadini dei Paesi aderenti alla Convenzione di Monaco è necessario il Certificato di Capacità Matrimoniale;
3) Richiesta delle pubblicazioni del Parroco o del Ministro di Culto;
4) Per procedere alle pubblicazioni è necessario una marca da bollo se entrambi gli sposi sono residenti nello stesso comune e due marche da bollo se residenti in comuni diversi.

Tutta la documentazione necessaria sarà richiesta dall'Ufficiale dello Stato Civile.


Informazioni specifiche:
I futuri sposi devono recarsi dall'Ufficiale di Stato Civile per procedere alla pubblicazione di matrimonio, muniti della richiesta, firmata dal Parroco o dal Ministro di Culto. L’Ufficiale dello Stato Civile di residenza, acquisisce d’ufficio tutta la documentazione necessaria, al fine di verificare l’insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio, “pubblicizzando” l’intenzione degli sposi con l’affissione all’Albo Pretorio digitale di idoneo atto, per un periodo 8 giorni consecutivi.
Trascorsi tre giorni dal termine della pubblicazione, l'Ufficiale di Stato Civile, se non gli viene notificata nessuna opposizione al matrimonio, rilascia un certificato in cui dichiara che non ricorre nessuno degli impedimenti previsti dalla legge italiana, agli effetti civili del matrimonio religioso, da trasmettere al Parroco o al Ministro di Culto.
Il matrimonio potrà essere celebrato a partire dal 4° giorno della compiuta pubblicazione ed entro e non oltre 180 giorni.
L’atto di matrimonio dovrà essere inviato all’Ufficiale di Stato Civile entro 5 giorni dalla celebrazione per la trascrizione negli appositi registri.



Dove Rivolgersi:
Ufficio Servizi Demografici (vedi dettaglio e orario di apertura)

Quando:
In qualunque momento.

Tariffe - Costi:
Marca da bollo per pubblicazione di matrimonio : 16,00 €

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Carrù, Piazza Municipio, 6
12061 Carrù (CN) - Telefono: +39 0173-757711 Fax: +39 0173-757730
C.F. 00335810040 - P.Iva: 00335810040
E-mail: protocollo.segreteria@comune.carru.cn.it   E-mail certificata: comune.carru.cn@cert.legalmail.it